martedì 3 luglio 2012

Dolce nera




 

Riflessioni
A mio umile giudizio,nella canzone dolce nera ,c'è una assortimento di metafore , per arrivare ad un concetto chiaro ,la similitudine tra la vita e la morte. Il discorrere  silenzioso del fiume, che travolge tutto uccidendo la moglie di Anselmo. La morte con l'amore per il mare, "incontrastata icona tra amore e morte". Il disastro della natura ,che sconvolge un piccolo paese, con le loro piccole abitudini ,la lotta con la morte, che si fa "scivolosa e profonda. Oltre i muri di vetro si risveglia la vita". Chi è sopravvissuto si prende per mano, e continua a combattere. L'amore che prima viene visto come una scappatoia, si trasforma in certezza unica e indistinguibile con la morte.Dopo il suo passaggio, lei si ritira innocente,"come un fiume", come vorrebbe spiegare il suo normale percorso, fredda come un dolore, "dolce nera senza cuore",come ha stabilire il nesso dolce come la vita, nera come la morte,come se la finzione venisse scoperta da una realtà improvvisa, che vede la vera essenza dell'anima, togliendo quel finale  falso che sarebbe decretato .