giovedì 16 agosto 2012

kama il Dio dell'amore






Concrete jungleTradotta da Anonimo


Oggi sulla mia giornata non splenderà il sole
La gialla luna piena non uscirà a fare la sua parte
Ho detto che l'oscurità ha oscurato la mia luce
E la mia giornata è divenuta notte
Dove si può trovare l'amore
Qualcuno me lo dirà?
Poiché la vita deve essere altrove
E non in una giungla d'asfalto
Dove vivere è più difficile
Giungla d'asfalto
Uomo, devi fare del tuo meglio
Non ho catene alle caviglie
Ma non sono libero
So di essere tenuto in cattività
Sì - non ho mai conosciuto la felicità
Non ho mai saputo cosa sia la tenerezza
Malgrado tutto - riderò sempre
Come un clown
Nessuno mi aiuterà perché
Devo risollevarmi da solo
Dal terreno
In questa giungla d'asfalto
Ho detto, ora cos'altro hai in serbo per me?
Ah, giungla d'asfalto, ora mi lascerai vivere?
                                                

Concrete  jungle

In questo testo si rammenta la continua tirannia, a vivere in una società al limite del surreale ,dove non c’è modo di rapportarsi con nulla, dove ci sono solo costrizioni e vincoli da mantenere. Una crescente sete di denaro ci pervade, senza lasciarsi intravedere una forma d’amore ormai scomparsa dalle nostre menti.Il continuo susseguirsi di avvenimenti, che portano la nostra Personalità,a confrontarsi con idee che limitano la nostra creatività, a realizzare qualcosa di unico, è frenata da un eccessivo controllo, che determina la nostra forma originaria di pensatori, la cui voce ,fuori dal gregge, riecheggia come richiamo alla libertà. E’ come se la vita intesa  come percorso da attraversare per raggiungere un traguardo prefissato, di colpo smetta di esistere ,il giorno diventa notte, le speranze non diventano niente altro che un buio troppo profondo per intravedere un po’ di luce.l’amore incontrastato icona della nostra felicità, viene sostituito da false idolatrici, senza senso, senza gioia ne dolore. In una giungla d’asfalto, dove nessuno ti aiuta, dove sei solo ,non hai catene, ma la tua libertà e limitata, perchè non puoi vivere come vorresti. Non hai mai conosciuto la felicità ,il tuo vivere e una continua lotta, ma nonostante questo tu ridi e vai avanti, è perpetua la tua battaglia,poiché le tue forze, sono le uniche che ti sosterranno.